CC01 Chiavari Chair, il design di una sedia tra tradizione e innovazione

di GRAZIA TORRE

Mostrata per la prima volta durante il Fuorisalone 2017 di Milano ad Isola Design District e riproposta per questo Maison&Objet di Parigi, Kensaku Oshiro, designer giapponese tra i più interessanti dell’attuale panorama internazionale, reinterpreta la famosa Chiavarina, per il pluripremiato ristorante Keisuke Matsushima di Nizza. Perfetto esempio di rinnovamento nel rispetto della tradizione, Kensaku Oshiro ridisegna la tradizionale sedia

ligure, a suo tempo già reinterpretata da Giò Ponti, secondo una moderna concezione di convivialità più libera nei movimenti. Ecco allora la CC01 Chiavari Chair del nuovo brand OSHIRO, concepita per un modo di sedersi più informale con una seduta più ergonomica e sinuosa. La curva dello schienale passa così da una forma ovale ad un più contemporaneo semicerchio, capace di accogliere meglio il corpo. Il sedile diventa invece più ampio e i braccioli più bassi per permettere alla sedia di entrare sotto il tavolo, occupando meno spazio quando non la si usa. A queste caratteristiche si aggiungono poi leggerezza, semplicità e stabilità e soprattutto i bassi costi di produzione e d’acquisto, che sin dall’Ottocento rendono la Chiavarina una delle sedie più amate e vendute della tradizione vernacolare italiana che, con questi accorgimenti, promette di avere ancora una lunga vita davanti.
Per approfondire:
www.kensakuoshiro.com
www.oshiro.it

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *