LIA PIANO

Onori e oneri di un cognome così importante.

Lia Piano, terzogenita figlia di Renzo Piano, nata e cresciuta in una famiglia di architetti e costruttori, fa la spola tra Genova e Parigi dove lavora nello studio del padre, nel quartiere del Marais. Volendo fare un discorso di genere, spesso la tradizione delega alle donne l’onere della conservazione e la cura del patrimonio culturale di una famiglia. Lei lo ha fatto in grande, anche perchè grande era il patrimonio da conservare: il lavoro di uno dei piu grandi architetti contemporanei del mondo. Così nel 2004 è stata tra gli ideatori della Fondazione Renzo Piano e ne diventata direttore.

Attraverso la Fondazione ha organizzato borse di studio, laboratori, mostre, premi e pubblicazioni, promuovendo l’idea di un’architettura come arte del costruire. Ha curato e pubblicato una collana monografica attualmente di otto volumi, dedicata a edifici iconici progettati da Renzo Piano. Convinta del potere della multidisciplinarietà e della contaminazione tra i saperi, oggi porta avanti un’ idea di architettura come luogo e spazio di incontro fra diverse discipline e lei stessa è laureata in lettere alla Sorbona.

Recentemente ha rilasciato una simpatica intervista al Corriere della Sera dove parlando del suo rapporto con il padre svela un profilo piu intimo ed inedito del grande Renzo Piano.

di GRAZIA TORRE

Follow me!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *