Hostels and other stories

Evento in collaborazione con il Dipartimento Lavoro Nuove Opportunità e Innovazione dell’Ordine degli Architetti di Napoli, su ostelli e studentati di design, come gli Student Hotel di Firenze e Bologna, il campusX Torvergata a Roma e il collegio di Milano. Introdotti dall’architetto Grazia Torre hanno partecipato all’incontro Giorgio Tartaro, giornalista ed esperto di design, l’architetto Giovanni Aurino e i responsabili delle aziende di climatizzazione Samsung climate solution, Airzone e Di Pinto

Seminario Beghelli

La Fondazione Renzo Piano costituita, nel 2004 a Genova come istituzione no-profit, è un luogo della memoria, un archivio ordinato e ben organizzato dei progetti di Renzo Piano da condividere e rendere accessibile per attività di studio e ricerca, con l’idea di trasmettere ai giovani la sua esperienza professionale, come farebbe un maestro nella sua “bottega”. Lia Piano, figlia del grande Renzo e direttore della Fondazione, invitata da Napolicreativa, sarà con noi il 2 luglio dalle ore 17, nella splendida cornice del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, per parlarci dei musei progettati dal padre. L’incontro promosso dalla Beghelli è gratuito, e verterà anche sulle nuove applicazioni della domotica riguardo la sostenibilità sia in termini di risparmio economico che di confort abitativo.

La resina sostenibile

Ciclo di quattro incontri, finalizzato ad apprendere la tecnica dell’utilizzo della resina, materiale molto versatile ma di difficile applicazione, tuttavia molto adatto a creare finiture particolari sia per interni che per oggetti di design.
Per scoprire tutte le sue svariate possibilità di utilizzo e tutti i segreti di una corretta applicazione, ci ritroveremo per quattro incontri presso Arrichiello Ciro, sede di Napoli, in via Piedigrotta 32, dove intraprenderemo un percorso che ci porterà a realizzare tutti insieme, durante un laboratorio finale, degli oggetti di arredo che potranno restare poi in esposizione ( ed in vendita ) presso questo show room.
I temi che affronteremo nei vari incontri andranno dai campi e dalle tecniche di utilizzo per interni e per arredi, alla prototipazione rapida con stampa 3D, e un’ampia raccolta di spunti progettuali sarà discussa con il direttore creativo del Museo Civico Gaetano Filangieri, Guido Cabib.
Destinatari: architetti, designers autoproduttori.
Con il patrocinio dell’OAN ed in collaborazione con l’INBAR e l’azienda ArteViva

Architombola

Il nuovo progetto dell’Associazione Napolicreativa “Architombola” è una particolare tombola dedicata agli Architetti, dove la simbologia dei 90 numeri sarà reinterpretata, con spirito ed ironia, dal simpatico Diego Sanchez, brillante attore teatrale. L’idea di dedicare una tombola agli architetti risale proprio alle origini del gioco, quando ogni quartiere e relativa corporazione aveva la sua tombola dedicata.

ArchSoundCompetition

ARCHSOUND COMPETITION è un contest  attraverso il quale degli studi di architettura si sfideranno con play list musicali.  Un dj professionista aiuterà gli architetti che vorranno cimentarsi, a mixare in 20 minuti la propria compilation, un sunto di quella musica che ognuno di noi quando lavora ascolta, e che, inconsciamente, rivela un filo conduttore con il nostro modo di fare architettura.

Alla fine della serata, il pubblico intervenuto voterà la propria playlist preferita.

 “L’idea di questo contest nasce dalla volontà di condividere tra colleghi anche momenti di svago, creando aggregazione in un’atmosfera informale e socievole. Quale miglior veicolo allora della musica, visto che I legami tra musica e architettura sono sempre stati molto stretti? Musica e architettura sono due forme di comunicazione che hanno molto in comune, tanto da essere spesso considerate come diverse espressioni di un unico modo di vedere il mondo e di farne la sua conoscenza. Non solo arte e tecnica, ma anche etica ed emozione. In musica si parla di armonia, di equilibrio, di proporzione, di ritmo; tutte espressioni che ritroviamo anche in campo architettonico. E allora questa diventa una buona occasione anche per proporsi al pubblico in maniera alternativa, mostrando un pò di ” dietro le quinte”: la musica che si ascolta in studio e che, accompagnando la giornata lavorativa, spesso aiuta a smuovere le idee.