Faq

D.) Saranno messi in mostra tutti i progetti?

R.) Si

D.)Quanto durerà la mostra?

R.) Dall’1 al 3 ottobre

D.) Chi potrà votare e come avverrà la procedura di votazione?

R. ) Tutto il pubblico che visiterà la mostra e la procedura è indicata nel bando

D.) Quando e come avverrà la premiazione?

R.) Concluso lo spoglio, la votazione sarà nel pomeriggio come da programma.

Se il vincitore non dovesse essere presente, al capogruppo verrà inviata la targa al proprio domicilio.

Per errore al momento del lancio è stata inserita nella documentazione la vecchia scheda d’iscrizione che recava una data antecedente e un contributo spese. INVECE COME DA BANDO INTEGRALE, L’ISCRIZIONE E’ GRATUITA E VA INVIATA A MEZZO MAIL all’indirizzo infonapolicreativa@gmail.com entro le ore 24:00 del 13 SETTEMBRE

Visti i tempi cosi ravvicinati, l’ iscrizione si può inviare anche contestualmente alla consegna degli elaborati il giorno 15 settembre.

D.) Per quanto riguarda il museo di Pithecusae, le aree espositive destinate all’allestimento e le altre attività correlate devono limitarsi esclusivamente a quelle attualmente in uso evidenziate con i colori nei seguenti grafici, oppure possono essere utilizzate anche le sale non evidenziate al piano terra?

R.) Da un confronto rispetto ad una nuova situazione che si è venuta a creare, abbiamo deciso anche di utilizzare al Piano Terra anche le aree in giallo e rosso, denominate Direzione e segreteria scolastica e Bagni.

D.) E’ possibile spostare le teche del museo da una sala a un’altra, pur lasciando inalterato l’ordine di visita voluto dall’Archeologo Buchner? Ad esempio: spostare i reperti della Sala 1 nella Sala 2, ect.

R.) Poichè questa domanda è stata posta da più partecipanti, si è deciso allora di rendere possibile lo spostamento delle teche, ma a patto di non alterare l’ordine di esposizione e visualizzazione voluto dall’archeologo Buchner.

D. ) Possiamo ipotizzare dei controsoffitti aggiuntivi? delle luci particolari? 

R.) Si

D. ) Possiamo cambiare parte della pavimentazione esistente? interna ed esterna?

R. )Si

R.)Le sale espositive segnate in blu sono quelle per le quali la Sovrintendenza ha posto il divieto di modificare l’allestimento originario dell’archeologo Buchner. Però noi proponiamo di cambiare colori e materiali delle teche, delle pareti e dei pavimenti, in linea con il resto dell’intervento.

D.) Sono richieste delle dimensioni minime precise o indicative in mq per le altre attività accessorie al museo (biblioteca comunale, bookshop, caffetteria, laboratorio didattico, spazi espositivi temporanei, spazi per bambini)? 
In particolare, qual è la dimensione prevista per gli spazi da dedicare alla biblioteca comunale? 

R.) Non abbiamo pensato a delle dimensioni fisse, anche perchè oltre ad un progetto architettonico ci aspettiamo anche un’ idea diversa di gestione del museo, più innovativa e internazionale.

D.) Le aree non colorate nelle planimetrie, quali la Villetta e la cappella, non devono essere tenute in conto nella ridistribuzione delle attività o possono essere rivisitate come parte della proposta progettuale? 

R.) No, bisogna attenersi alle aree colorate.

D.) L’allocazione delle seguenti attività, ed in particolare ” biblioteca comunale, bookshop, caffetteria, laboratorio didattico, spazi espositivi temporanei, spazi per bambini ed altro”, potrà effettuarsi anche negli spazi di Villa Gingerò, La Villetta e l’attuale punto di ristoro bar Nestore?

R.) Si certo

D.) Non mi è ben chiara l ” area inclusa nel perimetro di concorso evidenziata nei grafici allegati”, cosa include? Non risulta evidenziata alcuna area nei DWG o PDF allegati.

R.) Le aree di concorso sono quelle colorate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: